Il Subconscio

E’ tanto semplice quanto incredibilmente potente…

 

Immagina che il tuo subconscio sia un computer molto potente dove girano programmi automatici che ti fanno vivere ed interagire con il mondo.

Attenzione infatti a non confondere il subconscio con il tuo conscio, ossia quella parte di te che conosci, quella che sa ciò che sta facendo (ad esempio adesso stai ‘consciamente’ leggendo le parole di questo sito): tutto l’incessante brusio che puoi sentire nella tua testa solo se porti attenzione, le emozioni che si attivano nelle varie situazioni che ti trovi a vivere e le connesse sensazioni fisiche … tutto ciò che accade al di là della tua volontà o del tuo controllo, quello è il subconscio.

Un esempio di programma automatico del subconscio lo puoi riconoscere quando guidi l’automobile.

Pensa a quando sei al volante e stai pensando intensamente a qualche cosa, il tuo corpo continua in ogni caso a guidare … magari stai parlando con qualcuno, eppure schiacci la frizione, cambi marcia, fai attenzione alle macchine davanti, dietro, di fianco … freni, rallenti e acceleri … senza che tu debba pensare a ognuna di queste azioni, il corpo fa da solo.
Ma chi sta guidando? …
Dopo qualche chilometro magari ti “risvegli” e scopri di non esserti nemmeno reso conto della strada che hai percorso, di non essere stato quindi presente all’esperienza!

Chi ha guidato?

Un programma automatico, mentre la tua parte conscia ha fatto altro. Mentre conversavi o inseguivi i tuoi pensieri il tuo corpo è stato totalmente lasciato in mano al subconscio.

Funziona allo stesso modo per innumerevoli processi fisici: non dobbiamo pensare di far battere il cuore, di far scorrere il sangue, a quali muscoli e articolazioni utilizzare per alzare il braccio e aprire una porta, ecc. ecc. ecc. …. per fortuna!!!

Tutto bene per questi aspetti, anzi è mirabile la perfezione della nostra biologia che ha appreso in milioni di anni di evoluzione a mandare in automatico tutti questi programmi di sopravvivenza.

Il problema nasce quando accade la stessa cosa per gli aspetti “psicologici” di noi. Facciamo un esempio: se quando eri piccolo  ti sei avvicinato fiducioso a un cane che ha abbaiato forte, come pronto a mordere, e sei corso in casa nel panico senza trovare la mamma (… te lo aveva detto che sarebbe andata da una vicina), l’episodio dopo un pò sarà stato dimenticato a livello conscio.

Ma il subconscio non dimentica: la mamma, la figura femminile, non c’era nel momento in cui avevi bisogno di lei, e questo pensiero doloroso sarà registrato nella banca dati sotterranea, pronto ad essere proiettato in qualsiasi momento della vita, in ogni situazione riguardante le tue relazioni che avrà qualche somiglianza con quella vissuta a 4 anni … così funziona il subconscio.

Perciò, ti è mai accaduto che alcuni progetti della tua vita, sebbene diversi l’uno dall’altro, sia nei tempi sia relativamente alle persone coinvolte, abbiano avuto degli esiti simili,  se non identici? 

… oppure che dei problemi si ripresentino ciclicamente somigliando in questo caso, ad un vecchio disco rotto che  si ripete?

PERCHE’?

Perché in quei casi il tuo subconscio ha gestito la tua vita in modo preponderante rispetto a quello che consciamente pensavi di volere.
Insomma, il subconscio è un potentissimo computer che tuttavia non ragiona ma che può solo eseguire le istruzioni di programmi che si sono definiti attraverso esperienze di un passato dimenticato … al di là di ciò che consciamente vorresti.
Non ragiona su ciò che è buono o non è buono per te, non ha giudizio, ma ha una memoria formidabile, ed è stato programmato quasi completamente quando avevi da zero a 6 anni*.

Se vuoi saperne di più, clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter.

E l’ultima notizia che vogliamo darti è:

La tua parte conscia è il 10% della tua personalità, la tua parte subconscia il 90%.

Il subconscio è un milione di volte più veloce** della tua mente cosciente (e per fortuna è così, altrimenti non potresti affidargli la guida dell’automobile con tanta sicurezza, non trovi?)

Come stai a soldi?

Che stima hai di te?

Come va il lavoro?

E l’amore? Le amicizie? Le relazioni?

Hai successo nella vita professionale?

Vai in collera facilmente?

Ti senti vittima di qualcuno o qualcosa?

La buona notizia è che oggi la scienza ci offre strumenti potenti, alla portata di tutti, utili a riprogrammare il subconscio: toni isocronici, autoipnosi e suoni binaurali.
In questo sito tuttavia non parleremo molto né di ipnosi né di toni isocronici, poiché in internet è possibile reperire facilmente le informazioni scientifiche relative a questi argomenti (vedi ad esempio su Wikipedia i battiti binaurali http://it.wikipedia.org/wiki/Toni_binaurali).

Ciò che a noi interessa maggiormente è la traduzione pratica di queste conoscenze e l’utilizzo nel concreto degli strumenti che ne derivano … ed è su questo che ci siamo specializzati.

Ora clicca qui e scopri il Metodo Ricreati e la tecnologia che può trasformare concretamente la tua realtà.

 

* Dottor Bruce Lipton e Steve Bhaerman “l’evoluzione spontanea” pag 68
** Dottor Bruce Lipton e Steve Bhaerman “l’evoluzione spontanea” pag 61